Pensare in modo collettivo: un invito per le grandi case di moda

01/07/2019

Francois-Henri Pinault, CEO di Kering e proprietario di marchi quali Gucci, Saint Laurent e Bottega Veneta, ha aperto i lavori del "Fashion Summit" di Copenaghen, la due giorni nella capitale danese sull'importanza che le questioni ambientali e sociali hanno assunto nel settore della moda e del lusso.
Nel suo intervento, si e' spinto oltre chiedendo ai manager dei grandi gruppi mondiali di coalizzarsi per raggiungere obiettivi comuni.
Si tratta di una missione affidatagli dal Presidente della Repubblica Francese nell'ambito del prossimo G7, che si svolgera' in Francia, a Biarritz, dal 24 al 26 agosto prossimi.
La prima proposta invita le istituzioni finanziarie a conteggiare il valore ambientale delle aziende quotate in Borsa affrontando il problema della tutela ambientale.
Secondo Pinault, se le istituzioni finanziarie cambiassero i criteri in base ai quali quantificano il valore di un'azienda, cambierebbero anche le dinamiche. Ogni trimestre, le societa' non dovrebbero essere giudicate solamente in base alle performance finanziarie, ma andrebbero considerate anche quelle ambientali e sociali.

 

 

 

Aziende in Evidenza