La moda italiana e gli influencer

25/07/2019

Nel settore della moda, il 29 percento dei post con hashtag promozionali (#ad) realizzati nel 2018 sono riconducibili al mercato mosso dagli Influencer marketing.
Una recente analisi sulla trasparenza ha messo in luce che la moda rappresenta il settore piu' ingaggiante con il 30 percento delle interazioni totali.
In questo contesto, Buzzoole, un'influencer marketing solution provider europeo, ha voluto approfondire il fenomeno dei fashion influencer, che non si limita ad avere un impatto su Instagram ma coinvolge tutti i social.
L'analisi ha dato vita alla classifica italiana "YouTube Fashion Ranking", che analizza i fashion blogger dividendoli in 'Stars', con almeno 20.000 subscriber, e 'Rising Stars', fino a 20.000 iscritti. In vetta alla classifica italiana 'Stars' si trova Eleonora Petrella, il cui canale e' adatto per trovare consigli sugli outfit perfetti per ogni occasione.
Seconda in classifica e' Nadia Tortorelli, famosa sui social come Nadia Tempest; il suo canale, in cui alterna video dedicati a shopping e tendenze moda a contenuti ironici e divertenti, conta oltre 99.000 nuovi iscritti nell'ultimo anno e i suoi video raggiungono la media di 154.000 visualizzazioni medie.
Al terzo e quarto posto del panorama streetwear italiano Andrea Erati e Barengo Streetwear.
Gloria Schito, una YouTuber che dispensa consigli sul vestire alla moda a prezzi contenuti, si posiziona al vertice della Classifica Rising Stars.
Il canale e' cresciuto di 6.300 nuovi iscritti nell'ultimo anno, mentre i video hanno raggiunto una media di 8.000 view.
Secondo e terzo posto per Valentina Del Sette e Claudia Pellicciaro: i loro contenuti non parlano solo di abiti e look all'ultima moda ma anche di beauty e accessori.
Da sempre si pensa al mondo fashion come un ambiente patinato, oggi pero' su YouTube si e' fatto strada un trend molto forte che mette in luce il lato underground dei fashion Influencer: lo streetwear.
Giovani youtuber che recensiscono sneaker 'limited edition' e outfit alternativi che rappresentano un nuovo modo di fare moda fuori dagli schemi, un modo molto apprezzato soprattutto dalla generazione Z, quella dei nati nel nuovo millennio.

 

 

 

Aziende in Evidenza