La moda etica di Quid verso una Carbon Footprint sempre piu' leggera con Alperia Bartucci

12/11/2020

Secondo uno studio di Global Fashion Agenda, il 10percento delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera è legato al mondo della moda. Emissioni che sono destinate ad aumentare del 50percento entro il 2030 se non si correrà ai ripari. Per questo molti brand negli ultimi anni hanno deciso di lanciare dei progetti che vanno nella direzione della Carbon Neutrality, ossia dell’azzeramento del rilascio di CO2 nell’atmosfera.
Con una partnership pro-bono, Alperia Bartucci ha affiancato la giovane impresa sociale Quid di Verona, nella misurazione dell’impatto ambientale della produzione di Progetto Quid, il suo brand di moda etica e sostenibile.
La spinta verso la sostenibilità ambientale ben si sposa con l’anima etica di Quid, nata nel 2012 con una missione: rendere possibile il reinserimento lavorativo di donne con trascorsi di fragilità attraverso il loro impiego in attività produttive che rispondono alle logiche del mercato e che allo stesso tempo stimolano una partecipazione attiva alla bellezza e alla creatività. L’impegno verso la dimensione sociale si fonde da sempre con una spiccata attenzione alla dimensione ambientale, grazie al recupero di tessuti di qualità altrimenti inutilizzati da una rete di brand partner rigorosamente selezionati.
Per poter garantire l’annullamento delle emissioni, infatti, Alperia Bartucci offre supporto nella definizione dei processi di Carbon Reduction, dalla misurazione dell’anidride carbonica prodotta lungo l’intera catena di fornitura fino all’adozione di azioni di miglioramento e di compensazione delle emissioni.
Per Giovanni Bartucci, vice presidente esecutivo di Alperia Bartucci, 'la Carbon Neutrality è un obiettivo imprescindibile per l’industria della moda, e siamo onorati che un’azienda come Quid, impegnata in progetti di sostenibilità sociale e ambientale, abbia scelto Alperia Bartucci come partner nel percorso verso l’azzeramento delle emissioni. La nostra missione è indirizzare le aziende verso le migliori soluzioni tecnologiche, economiche e strategiche, guidandole passo dopo passo verso una gestione migliore dell’energia e dei suoi utilizzi'.
L’impresa sociale Quid, composta da 137 lavoratori, di cui il 84percento è donna, nasce dall’intuizione della giovane fondatrice e presidente Anna Fiscale, da sempre attenta al tema delle pari opportunità e dell’empowerment femminile. Il brand Progetto Quid vanta la collaborazione di noti brand del mondo della moda, come Calzedonia, primo partner filantropico attraverso la Fondazione San Zeno, Ferragamo, Elena Mirò, Ermenegildo Zegna, ma anche aziende di cosmetica e design impegnate nella sostenibilità tra cui Ikea, L’Oreal, Unilever e NaturaSì. Nel 2014 Progetto Quid ottiene un grande riconoscimento: il premio europeo 'Innovazione sociale'. Quest'anno ha vinto la quarta edizione del Green Carpet Fashion Awards con il premio Responsible Disruption Award. In questi anni l’azienda ha aperto negozi a Milano, Genova, Verona, Bassano del Grappa, Vallese, Mestre e Bologna.

 

 

 

Aziende in Evidenza